I.C. Parco della Vittoria

FAQ

Iscrizioni: Modalità

Qual è il codice scuola da utilizzare per la domanda di iscrizione?

Il codice scuola è il seguente: RMMM8GX012; poiché la scuola è unica il codice indica indifferentemente le sedi di via Mordini e di via Col di Lana.

La mappa pubblicata per definire il bacino di influenza manca dei nominativi delle strade; come si può sapere, con certezza, se il luogo di lavoro del genitore o la residenza dell’alunno rientrano nel bacino di riferimento della vostra scuola?

Premesso che nel corso degli anni è STATO SEMPRE possibile accogliere tutte le iscrizioni pervenute, il raggio di km.3 a partire dalle sedi della scuola secondaria (Mordini e Col di Lana) include anche le zone Pineta Sacchetti, Gemelli, piazza Irnerio, via Gregorio VII, viale Trastevere, via Cortina d’Ampezzo, Piazza Giochi Delfici, Parioli e l’intero territorio del Municipio I.

Mia/o figlia/o ha frequentato la scuola primaria presso un altro istituto comprensivo: devo chiedere il nulla osta?

No. Gli alunni provenienti da altri Istituti Comprensivi non devono chiedere Nulla Osta alla scuola di provenienza.

Mia/o figlia/o proviene da un altro municipio o zona della citta’, posso presentare la domanda presso la vostra scuola?

Possono iscriversi alunni provenienti da qualsiasi quartiere o zona della città.

È vero che gli alunni della Leopardi sono obbligati ad iscriversi alla scuola belli?

Gli alunni della scuola Leopardi possono presentare l'iscrizione in qualsiasi scuola desiderino senza alcun obbligo verso la scuola Belli.

Se provengo dalla scuola primaria "g. leopardi" sono automaticamente iscritto alla scuola belli?

In qualsiasi Istituto Comprensivo, il passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria di primo grado deve essere sempre confermato presentando il modulo di iscrizione sia perché NON c'è nessun obbligo di rimanere nello stesso Istituto sia perché nel modulo sono presenti tutte le proposte formative specifiche della Scuola e ogni iscritto può così indicare le proprie opzioni e preferenze..

È vero che molti alunni della pistelli rischiano di non essere accettati al belli per mancanza di posti?

Gli alunni della scuola Pistelli SONO SEMPRE STATI accolti nella scuola Belli fruendo di un punteggio significativo in considerazione della vicinanza territoriale e delle attività di continuità che da sempre legano le due scuole.

Per gli alunni che provengono dalla leopardi la priorità di accesso vale anche se il belli è messo come seconda o terza scelta?

No, la priorità è valida solamente per la prima scelta.

Per iscrivere un figlio alla classe prima è obbligatorio seguire la modalità on line?

Ai sensi della legge 7 agosto 2012, n.135 le iscrizioni per le prime classi di scuola primaria (ex elementare), secondaria di primo grado (ex media) e secondaria di secondo grado (scuola superiore) devono essere obbligatoriamente presentate on line. Le domande di iscrizione possono essere presentate dalle ore 8:00 del 16 gennaio 2018 alle ore 20:00 del 6 febbraio 2018. Dalle ore 9:00 del 9 gennaio 2018 è possibile avviare la fase della registrazione sul sito web www.iscrizioni.istruzione.it. I genitori/esercenti la responsabilità genitoriale/affidatari/tutori accedono al servizio “Iscrizioni on line”, disponibile sul portale del MIUR (www.istruzione.it) utilizzando le credenziali fornite tramite la registrazione. Coloro che sono in possesso di un’identità digitale (SPID) possono accedere al servizio utilizzando le credenziali del proprio gestore.

Oltre all'iscrizione on line si deve presentare anche la domanda cartacea?

La domanda cartacea deve essere presentata oltre che per gli alunni/studenti in fase di preadozione, per i quali l’iscrizione viene effettuata dalla famiglia affidataria direttamente presso l’istituzione scolastica prescelta, per gli alunni che provengono dalle scuole private e dalle scuole internazionali e/o straniere.

Nel caso sia stata superata la data di scadenza per iscrivere il proprio figlio, cosa si può fare?

Dopo la scadenza del termine del 6 febbraio 2018, per eccezionali motivi debitamente rappresentati, la domanda di iscrizione può essere presentata direttamente alla scuola prescelta; nel caso di motivato diniego da parte della Scuola e sentiti i genitori/esercenti la responsabilità genitoriale/affidatari/tutori, l’Ufficio scolastico territoriale provvede a indirizzare la richiesta verso altra istituzione scolastica.

Le domande di iscrizione vanno presentate alla segreteria della scuola attualmente frequentata?

Le domande di iscrizione non dovranno più essere presentate presso la segreteria della scuola: infatti l'obbligo di utilizzo della modalità on line evita questo passaggio.

Nel caso di alunni che non sono stati ammessi alla classe successiva l’iscrizione va fatta on line o cartacea?

Se l’alunno rimane nell’Istituto presso il quale ha frequentato l’anno precedente, l’iscrizione viene fatta d’ufficio; se, invece, si vuole iscrivere ad altra scuola l’iscrizione va presentata on line per la classe prima e cartacea per le classi successive, direttamente presso la Scuola prescelta.

Gli alunni che stanno attualmente frequentando la i e la ii media devono presentare l'iscrizione per la classe successiva?

L'iscrizione riguarda esclusivamente le classi prime delle scuole; per gli studenti delle classi successive al primo anno di corso, l'iscrizione è disposta d'ufficio, salvo i casi in cui venga presentata domanda di trasferimento ad altra scuola, secondo le disposizioni vigenti

È obbligatorio presentare la pagella dell’anno precedente e/o una dichiarazione della scuola di provenienza al momento dell’iscrizione alla futura scuola?

All’atto dell’iscrizione non è dovuta la presentazione di documenti (ufficiali o no) attestanti il livello di preparazione dell’alunno; per la nostra Scuola tale documento va presentato insieme al certificato delle competenze al termine dell’anno scolastico (fine giugno - primi di luglio,) ai fini della formazione classi per assicurare omogeneità tra classi ed eterogeneità all’interno delle stesse.

È utile compilare la parte della domanda in cui si esprime richiesta per una seconda scuola?

È importante compilare questa parte del modulo perché, qualora si registrasse un’eccedenza presso il nostro Istituto, si snellisce e si velocizza l’invio della richiesta alla seconda scuola limitando il rischio di non trovare posto. In questa ottica è utile compilare anche la parte riguardante la terza possibilità

È possibile presentare l’iscrizione in forma cartacea presso un istituto privato?

Non è consentito presentare una seconda iscrizione presso altra scuola sia pubblica o PRIVATA. Al momento dell’iscrizione l’utente è invitato a sottoscrivere una dichiarazione in tale senso.

Come posso essere certo che la domanda di iscrizione per mio figlio sia regolarmente pervenuta alla scuola?

Il sistema “Iscrizioni on line” avvisa in tempo reale, a mezzo posta elettronica, dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. I genitori possono comunque seguire l’iter della domanda inoltrata attraverso una funzione web. Dopo aver compilato il modulo e premuto il tasto "Inoltra domanda" il sistema confermerà in automatico l'avvenuto regolare completamento della procedura e l'inoltro della domanda alla scuola scelta come prima opzione. È possibile visualizzare e stampare la ricevuta di presentazione della domanda premendo il tasto "Visualizza richiesta inoltrata"; il sistema invia inoltre sulla casella di posta elettronica una mail di conferma. LA CONFERMA DELL’AVVENUTO INOLTRO DELLA DOMANDA RIGUARDA ESCLUSIVAMENTE LA REGOLARITÀ DELLA PROCEDURA, NON CONTEMPLA PERCIÒ L’AUTOMATICA ACCOGLIENZA DI QUANTO ESPRESSO NEL MODULO, OGGETTO DI DISAMINA DA PARTE DELLA COMMISSIONE FORMAZIONE CLASSI, IN UN FASE SUCCESSIVA.

È possibile apportare modifiche alla domanda di iscrizione già inoltrata?

Sì, è possibile apportare modifiche alla domanda presentata purché entro i termini di scadenza indicati dal Ministero ovvero il 6/2/2018. Per effettuare la modifica occorre eseguire la seguente procedura: 1) annullare la domanda presentata; 2) ricompilare integralmente il modulo d’iscrizione; 3) premere il tasto "Inoltra domanda"; 4) premere "Visualizza richiesta inoltrata"; 5) stampare la ricevuta o controllare la mail di conferma.

È possibile apportare modifiche alla domanda di iscrizione dopo la scadenza dei termini previsti per la presentazione?

Per poter fare ciò occorre contattare direttamente la scuola che potrà valutare, SOLO IN OCCASIONE DELLA FORMAZIONE DELLE CLASSI, se esista la possibilità o meno di modificare le scelte fatte.

I documenti attestanti i requisiti da cui discende il punteggio che rende possibile l’accettazione delle domande di iscrizione al vostro istituto possono essere inviati per mail?

Occorrono documenti in originale; essi possono essere depositati in busta chiusa, con scritto all'esterno "documenti iscrizione", presso la portineria di via Mordini 19 entro 6 febbraio 2018 (data di chiusura delle iscrizioni).

Entro quale data si devono inviare le domande di iscrizione?

Le domande di iscrizione, esclusivamente on line per le classi prime, devono essere presentate entro il 6 febbraio 2018 per qualsiasi tipologia di scuola ad eccezione della scuola dell'infanzia.

È possibile cambiare opzione formativa durante l'anno?

Per motivi di organico non è prevista tale possibilità; eventuali situazioni assolutamente eccezionali potranno essere prese in considerazione dalla dirigente.

Per l'iscrizione si possono utilizzare i moduli standard del ministero?

È preferibile utilizzare il modulo personalizzato dell'Istituto, presente all’indirizzo web www.iscrizioni.istruzione.it perché nello stesso sono presenti tutte le proposte formative specifiche della Scuola e ogni iscritto può così indicare con chiarezza le proprie opzioni e preferenze.

Le domande d'iscrizione sono tutte accolte?

Finora tutte le domande presentate sono state sempre accolte. È capitato che alcune specifiche richieste formulate al momento dell'iscrizione (seconda lingua comunitaria, tempo potenziato, sezione musicale) non potessero essere soddisfatte per esuberi numerici rispetto alla disponibilità. In questo caso la scuola HA SEMPRE INDIVIDUATO E CONCORDATO CON LE FAMIGLIE SOLUZIONE ALTERNATIVE.

Ho già compilato la domanda on line, come posso essere sicuro che quanto da me richiesto sia stato soddisfatto?

La domanda presentata on line è sempre, tranne in casi tempestivamente segnalati dal server del MIUR, inoltrata alla scuola destinataria. Le specifiche richieste delle famiglie, riguardanti la sede e l’eventuale opzione formativa, saranno oggetto di disamina da parte della Commissione formazione classi solo in una fase successiva l’espletamento degli esami di Stato.

Possono essere iscritti alunni provenienti da fuori Roma?

L'iscrizione alla scuola è aperta a tutti coloro che scelgono le nostre proposte formative senza limiti di provenienza; in caso di eccedenza, però, vengono redatte distinte graduatorie per ogni opzione formativa e vengono riconosciuti punteggi maggiori alla viciniorietà della residenza dell’alunno/studente alla scuola o a particolari impegni lavorativi dei genitori.

È possibile iscrivere anche gli alunni che provengono da zone lontane?

L'iscrizione alla scuola è aperta a tutti coloro che scelgono le nostre proposte formative SENZA PRECLUSIONI IN MERITO ALLA provenienza TERRITORIALE; in caso di eccedenza, però, SARANNO redatte distinte graduatorie per ogni opzione formativa e vengono riconosciuti punteggi maggiori alla viciniorietà della residenza dell’alunno/studente alla scuola o a particolari impegni lavorativi dei genitori.

Sono un genitore separato: è valida la mia domanda compilata on line?

Se l'affido del minore è congiunto, LA DOMANDA è VALIDA ANCHE SE QUESTA è STATA inoltrata da uno SOLO dei genitori. Se, invece, l'affido non è congiunto occorre perfezionare la domanda di iscrizione presso la Segreteria della Scuola sottoscrivendo la domanda avanzata dall’altro genitore.

Nel caso di genitori separati è possibile iscrivere un figlio senza l’accordo dell’altro genitore?

Ai sensi del D.Lgvo 28 dicembre 2013, n. 154 che ha apportato modifiche al codice civile in tema di filiazione, in particolare agli articoli 316, 337 ter e 337 quater riguardanti la responsabilità Genitoriale, la richiesta di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa dai genitori. A tal fine nel modulo di domanda il genitore che lo compila dichiara di avere effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del codice civile che richiedono il consenso di entrambi i genitori.

Siamo divorziati: come dobbiamo procedere per iscrivere nostro figlio?

Il modulo di domanda on line recepisce le disposizioni di cui agli articoli 316, 337 ter e 337 quater3 del codice civile e successive modifiche e integrazioni, la domanda di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa da entrambi i genitori. A tal fine, il genitore che compila il modulo di domanda dichiara di avere effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del codice civile, che richiedono il consenso di entrambi i genitori. Pertanto, nel compilare la domanda se l'affido del minore è congiunto la domanda inoltrata è valida; se, invece, l'affido non è congiunto occorre perfezionare la domanda di iscrizione presso la Segreteria della Scuola sottoscrivendo la domanda avanzata dal genitore convivente.

per gli alunni in fase di preadozione quale procedura occorre seguire?

Per gli alunni in fase di preadozione, al fine di garantire adeguata protezione e riservatezza, l’iscrizione viene effettuata dalla famiglia affidataria direttamente presso gli uffici di segreteria dell’Istituto, via Mordini 19.

Per quali motivi sono chieste informazioni riguardanti possibili terapie farmacologiche o salvavita?

È importante che la scuola conosca situazioni delicate e particolari sia per approntare una situazione di maggiore attenzione e informazione da parte dei docenti assegnando, ove possibile, personale esperto, sia per tenere conto della logistica anche nella dislocazione delle classi.

Per quale motivo sono richieste informazioni quali la professione e il titolo di studio dei genitori?

Questi dati soddisfano gli elementi di contesto richiesti dall'INVALSI nello svolgimento delle prove nazionali al fine di dare una lettura più precisa degli esiti raggiunti dagli alunni e dall’istituto. Comunque la compilazione di questa parte del modulo di iscrizione Non è obbligatoria.

Per quale motivo è importante fornire i dati anagrafici di entrambi i genitori o di coloro che esercitano la responsabilità genitoriale?

I dati richiesti sono indispensabili per la corretta formazione delle liste elettorali necessarie per le elezioni dei rappresentanti dei genitori negli Organi Collegiali (Consigli di classe e Consiglio di Istituto).

Per quale motivo è richiesta l’informazione riguardante la ASL di riferimento dell’alunno?

Per adempiere alle richieste previste dalla normativa riguardante le vaccinazioni obbligatorie.


Contributo

Perché viene richiesto un contributo al momento dell’iscrizione?

Il minimo ammontare del contributo richiesto serve a rimborsare la scuola delle spese anticipate per fornire servizi aggiuntivi e per migliorare l’offerta formativa con ricaduta su tutte le classi.

Il versamento di 30 euro va fatto subito o soltanto dopo la risposta di avvenuta ammissione alla vs. scuola? la ricevuta può essere inviata anche per mail?

Il contributo può essere versato adesso o a giugno e la ricevuta potrà essere inviata ALLA SCUOLA anche per mail.

Come vengono utilizzati i 30 euro richiesti come contributo?

Il contributo sostiene le spese per l’attivazione degli sportelli di ascolto psicologico e di supporto agli alunni DSA, per consentire a tutte le classi di fruire degli incontri di prevenzione ed educazione alla salute e per sostenere altre attività che coinvolgono gli alunni nonché gli alti costi di manutenzione dei dispositivi elettronici, presenti nelle due sedi.


Documentazioni

I documenti attestanti i requisiti da cui discende il punteggio che rende possibile l’accettazione delle domande di iscrizione al vostro istituto possono essere inviati per mail?

Occorrono documenti in originale; essi possono essere depositati in busta chiusa, con scritto all'esterno "documenti iscrizione", presso la portineria di via Mordini 19 entro il 6 febbraio 2018 (data di chiusura delle iscrizioni).

Mio figlio ha una certificazione DSA, posso allegarla al modulo di iscrizione?

Purtroppo il sistema ministeriale non prevede si possano allegare documenti; pertanto la diagnosi, rilasciata ai sensi della legge n. 170 del 2010 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni, dovrà essere presentata alla scuola in busta chiusa. è importante però che la certificazione sia segnalata nell’apposito riquadro, fin dal momento dell’iscrizione.

Alunni BES

Se mio figlio ha un disturbo dell'apprendimento cosa devo fare?

Le iscrizioni di alunni/studenti con certificazione di disturbo specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità on line, sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della relativa documentazione, rilasciata ai sensi della legge n. 170 del 2010 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni, in modo da favorire l'inserimento nelle classi e la predisposizione degli strumenti compensativi e dispensativi come previsto dalla normativa vigente.

cosa devo fare per iscrivere un figlio con certificazione di disabilità?

Le iscrizioni di alunni/studenti con disabilità effettuate nella modalità on line devono essere perfezionate con la presentazione alla scuola della certificazione aggiornata per il passaggio di grado di scuola rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale, predisposta a seguito degli accertamenti collegiali previsti dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 febbraio 2006, n. 185.

Quali requisiti devono avere le certificazioni degli alunni disabili?

Gli alunni devono avere una certificazione redatta dalla ASL di pertinenza aggiornata all’anno di frequenza comprensiva della diagnosi funzionale, predisposta a seguito degli accertamenti collegiali previsti dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 febbraio 2006, n. 185., nonché, se ricorrono gli estremi, della L.104/92. Vanno presentate anche eventuali sentenze del TAR.


Vaccinazioni

Cosa devo fare per comunicare le vaccinazioni di mio figlio?

È sufficiente barrare la casella presente nel modulo di iscrizione e poi presentare la documentazione o l’autocertificazione (v. modulo sul sito). In ogni caso la documentazione v a presentata entro il 10 luglio 2018.

Quali documenti occorre presentare riguardo alle vaccinazioni?

La dichiarazione attestante gli adempimenti vaccinali di cui al decreto legge 7 giugno 2017, n. 73 (convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”) o attestante l’impegno a completare gli adempimenti va depositata nella sede di via Mordini 19 utilizzando l’apposito modulo presente sul sito web dell’istituto e sul sito della Regione Lazio (http://www.regione.lazio.it/rl/vaccini/.) La documentazione definitiva andrà presentata entro il 10 luglio 2018.

Quali sono le vaccinazioni obbligatorie?

Attualmente in base alle specifiche indicazioni del Calendario vaccinale nazionale sono obbligatorie le seguenti vaccinazioni:
- anti-poliomielitica;
- anti-difterica;
- anti-tetanica;
- anti-epatite B;
- anti-pertosse;
- anti-Haemophilus influenzae tipo b;
- anti-morbillo;
- anti-rosolia;
- anti-parotite;
- anti-varicella.


Formazione delle classi

Con quali criteri vengono determinate le fasce di livello?

I criteri sono determinati dai dati presenti nella scheda di valutazione di quinta primaria presentata in segreteria a fine giugno nonché dai colloqui precedentemente svolti con le docenti delle scuole primarie da cui provengono la maggior parte degli iscritti.

È possibile mettere nella stessa classe alcuni compagni?

Al momento di compilare il modulo di iscrizione è possibile indicare il nominativo di un SOLO compagno/a. La scuola si impegna ad assicurarne la presenza purché vi sia stata reciprocità nella richiesta e sia stata compiuta la stessa scelta formativa.

In genere le classi sono composte da quanti alunni?

Secondo la normativa vigente le classi annoverano dai 26 ai 28 alunni. Occorre, però, tenere conto nella definizione della consistenza della logistica e della presenza di eventuali disabili.

Nel caso volessi indicare una sede (via Col di Lana/via Mordini) cosa devo fare?

È possibile indicare sul modulo la preferenza per una sede. La scuola cercherà di venir incontro a tale richiesta che, però, non è assolutamente vincolante. Si ricorda inoltre che la sede di via Mordini, per oggettive condizioni dello stabile, oltre ad accogliere un minor numero di sezioni, ha alcune aule che impongono un numero limitato di alunni.

È possibile indicare la preferenza per una sezione?

La scuola tiene conto, al momento della formazione classi, solo dell’indicazione dell’opzione oraria, della scelta della seconda lingua comunitaria e, se possibile, della sede prescelta, fermo restando le diverse caratteristiche logistiche delle due sedi. L’indicazione della sezione è accolta in modo prioritario solo nel caso di fratello e/o sorella già frequentante lo stesso corso o in uscita da questo nell’anno scolastico in cui si presenta l’iscrizione. Eventuali segnalazioni di sezione preferite, potranno essere prese in considerazione, se compatibili con i criteri di formazione delle classi, ma non saranno considerate vincolanti.

È importante che la scuola sia al corrente di situazioni famigliari particolari (recente o continuativa lontananza di un genitore, difficoltà di salute di familiari, status di adozione o affidamento ecc.)?

Poiché spesso situazioni anche temporanee e non evidenti di difficoltà famigliare incidono moltissimo sulla serenità dei minori, sulla loro attenzione, sull’impegno, sulla concentrazione, è opportuno che la famiglia, riservatamente, metta al corrente la scuola rivolgendosi o alla Dirigente, o a uno dei suoi Collaboratori.


Didattica: Attività e proposte dei diversi moduli orari

Gli insegnanti in servizio assicurano stabilità?

La maggior parte dei docenti in servizio è titolare nella scuola. Eventuali cambiamenti possono essere determinati da eventi imprevedibili, alcuni dei quali derivanti dall'applicazione delle normative e/o di sentenze.

I progetti della scuola sono svolti in orario scolastico?

Tutti i progetti indicati nel PTOF sono svolti in orario scolastico ed arricchiscono in modo significativo le conoscenze e le competenze dei ragazzi, coinvolgendoli in maniera creativa nel loro percorso di apprendimento. Le attività aggiuntive, quali ad es. l’Atelier di teatro francese, hanno luogo in orari extrascolastici.

La ricreazione si svolge all'aperto?

I due intervalli della durata di 10 minuti ciascuno, previsti nell'arco delle 6 ore di lezione si svolgono, per motivi di sicurezza e di controllo, nell'aula e nella zona di corridoio antistante. Solamente le sezioni di tempo potenziato (E, H, I ed N), finita la mensa, sono autorizzate a recarsi in cortile.

È previsto l'insegnamento del latino?

Poiché i programmi vigenti non prevedono l'insegnamento del latino nella scuola secondaria di primo grado, tale materia viene proposta, in modo facoltativo, in orario aggiuntivo pomeridiano. Un primo approccio viene, comunque, insegnato come approfondimento della grammatica italiana (analisi logica e sintassi) in tutte le classi.

Come viene insegnata l'informatica?

L’informatica è utilizzata nella routine didattica; in ogni aula sono presenti dispositivi quali LIM, proiettori fissi, mentre su richiesta sono disponibili proiettori mobili e altri dispositivi.I docenti si servono di piattaforme e delle potenzialità offerte dal registro elettronico.

I professori che insegnano le lingue straniere sono madre-lingua?

I docenti di lingua sono, generalmente, italiani. Per potenziare la comunicazione, in anni passati, in orario curricolare, sono stati presenti per una quota oraria, lettori madrelingua.; è possibile, a richiesta, organizzare il supporto del lettore in orario pomeridiano, quindi in modo facoltativo, e a carico delle famiglie. Il potenziamento linguistico viene effettuato con attività aggiuntive specifiche quali: teatro in lingua, settimane intensive, soggiorni estivi, scambi culturali, progetti europei, certificazioni esterne (livelli A1, A2, B1 per le quattro lingue comunitarie)

È possibile studiare una sola lingua straniera potenziata?

La scuola si attiene alle indicazioni ministeriali che prevedono lo studio di due lingue comunitarie (inglese obbligatorio e seconda lingua a scelta tra francese spagnolo e tedesco); vengono, però, proposte forme di potenziamento aggiuntive rispetto all’orario prescelto che prevedono:
- corsi preparatori per la certificazione linguistica esterna (in tutte le lingue);
- corsi di teatro in francese;
- attività in lingua in alcune sezioni (metodologia CLIL;
- settimane intensive e/o di sensibilizzazione.

Come è organizzata l'attività sportiva?

Il curricolo della scuola secondaria di primo grado prevede che l'attività di scienze motorie si svolga per 2 ore alla settimana; oltre a queste gli studenti vengono avviati ad alcune discipline sportive, partecipano ai Giochi Sportivi Studenteschi e ad attività di Sport integrato. In orario pomeridiano extrascolastico è possibile frequentare i corsi organizzati dall'Associazione dei Genitori: calcetto, basket, pallavolo, hip-hop.

Nella scuola è prevista un'attività teatrale?

Gli alunni possono frequentare in orario pomeridiano il laboratorio teatrale organizzato dall'Associazione dei Genitori; nell'ambito della didattica l'attività teatrale è prevista nel corso E per la classe II con una rappresentazione in lingua tedesca. Inoltre alcuni consigli di classe possono decidere, annualmente, sulla base di motivazioni didattiche, di inserire laboratori teatrali da tenersi in orario antimeridiano per un periodo dell'anno. Per gli alunni che frequentano sezioni aventi come seconda lingua Francese è possibile partecipare ai corsi di teatro in francese tenuti a scuola, in orario pomeridiano, in collaborazione con Centro Culturale San Luigi dei Francesi.

Cosa fanno gli alunni che non si avvalgono dell'insegnamento della religione?

Per coloro che scelgono di non avvalersi della Religione è possibile:
a) entrare in seconda ora nei casi in cui l’insegnamento della religione sia in prima ora;
b) essere collocati in una classe parallela per esercitare lo studio individualizzato;
c) attivare un insegnamento alternativo purché ci sia un gruppo abbastanza consistente.
L'uscita anticipata è possibile solamente nel caso in cui un genitore venga a prelevare il figlio da scuola.

È possibile chiedere il potenziamento di una sola lingua straniera?

La normativa vigente prevede il potenziamento solamente della lingua inglese (da 3 a 5 ore settimanali) con conseguente eliminazione dell'insegnamento della seconda lingua comunitaria. Eccezionalmente, nella sez. E di tempo potenziato (36 ore settimanali) l'insegnamento della lingua tedesca come seconda lingua comunitaria è impartito per 4 ore, ma tale potenziamento è soggetto ad autorizzazione ministeriale con validità annuale.

Durante l'anno si può cambiare la scelta se avvalersi o meno dell'insegnamento della religione?

No perché la scelta ha valore per l’intero corso di studi e in tutti i casi in cui sia prevista l’iscrizione d’ufficio, fatto salvo il diritto di modificarla per l’anno successivo entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su iniziativa degli interessati. Che devono presentare formale istanza in Segreteria.


Tempo Potenziato

È possibile avere anche nella classe di tempo potenziato, l'insegnamento della lingua spagnola, come seconda lingua?

L'insegnamento della lingua spagnola come seconda lingua comunitaria è proposto nella sezione I (tempo potenziato, 36 ore, sede di via Col di Lana).

La sezione con il tedesco potenziato prevede una preesistente conoscenza della lingua?

Il potenziamento del tedesco va inteso come maggior numero di ore settimanali di insegnamento (quattro, invece delle due previste dalla normativa attuale) e non come potenziamento di conoscenze già possedute.

Nel tempo potenziato vengono assegnati compiti da svolgere a casa anche nei giorni con l'orario pomeridiano?

Nei giorni di maggior impegno orario l'assegnazione di compiti per il giorno successivo è ridotta. Può accadere, però, che alcune lezioni siano state assegnate con anticipo di una settimana consentendo, quindi, una organizzata ripartizione dei carichi di studio nei giorni precedenti.

Nelle ore pomeridiane del tempo potenziato gli alunni svolgono i compiti?

No, le ore aggiuntive vengono utilizzate per fare approfondimenti e per ampliare l’offerta formativa anche attraverso attività di laboratorio e uscite sul territorio.

Quali sono i giorni con orario pomeridiano nel tempo potenziato?

I giorni con orario 8.10 – 16.10 sono il lunedì, mercoledì e giovedì sia nella sede di via Mordini che in quella di via Col di Lana.

Come mai nel curricolo di scuola c'è la disciplina dell'astronomia?

La scuola è dotata da anni di un attrezzato laboratorio astronomico finanziato dall'ex Municipio 17. La particolare posizione del terrazzo consente ottime osservazioni pur essendo in città. L'Astronomia, materia trasversale alla matematica, alle scienze, alla geografia, consente collegamenti con la mitologia, con l'arte, con la storia. In particolare, nel corso, si imposta lo studio di questa disciplina abbinata ai monumenti romani collegati con l'Astronomia (obelischi, Pantheon, S. Maria degli Angeli…).

Il corso di astronomia si svolge in orario pomeridiano?

Il corso di Astronomia rientra nell'orario curricolare per le classi i cui docenti insegnano questa disciplina. Per gli alunni di altre classi è possibile fruire delle attività del Club Astronomico che ha luogo in alcuni periodi dell’anno compatibilmente con opportune condizioni di visibilità.

Le classi di tempo potenziato prevedono il servizio mensa?

Tali classi, sezioni H, I, N (via Col di Lana) ed E (via Mordini) hanno un regolare servizio di mensa con cibo biologico, con pasti caldi cucinati e articolati in primo, secondo con contorno e frutta. Sono garantiti pasti diversificati per motivi religiosi, culturali o medici.

Il servizio mensa nelle classi di tempo potenziato consiste nel pasto freddo?

NO; le classi di tempo potenziato sezioni H, I, N (via Col di Lana) ed E (via Mordini) hanno un regolare servizio di mensa con cibo biologico, con pasti caldi cucinati e articolati in primo, secondo con contorno e frutta. Sono garantiti pasti diversificati per motivi religiosi, culturali o medici.


Sezioni Musicali

Nella sezione tempi scuola non trovo l'indirizzo musicale. come attivare questa scelta?

Nella sezione "Tempi scuola" si deve attivare il "tempo ordinario" con priorità 1, quindi, nella sezione Indirizzi di studio attivare Musicale.

Mio figlio è interessato al tempo potenziato e allo strumento musicale; quali opzioni devo barrare?

Le due opzioni non sono cumulabili: le sezioni musicali, infatti, hanno un curricolo articolato in 32 ore settimanali che prevede due unità orarie aggiuntive (di 45’ strumento e 50’ Teoria e lettura della musica) nella classe prima e tre unità orarie nelle classi successive (oltre a strumento e Teoria e lettura, Orchestra 90’). Il tempo potenziato prevede 36 ore settimanali; aggiungere le ore di strumento porterebbe ad un carico orario settimanale eccessivo a discapito dello studio individuale che, invece, deve essere attuato anche in preparazione per la scuola superiore.

Qual è la differenza tra le sezioni musicali e quelle sperimentali musicali?

Nelle sezioni sperimentali sono impartiti insegnamenti per strumenti diversi da quelli presenti nelle sezioni tradizionali, inoltre è previsto un contributo mensile delle famiglie per sostenere i costi dei docenti di strumento.

Per accedere alle sezioni musicali è necessario saper già suonare uno strumento?

No, non è richiesta alcun tipo di preparazione specifica ma è obbligatoria la prova attitudinale.

Come vengono scelti i docenti di strumento delle sezioni sperimentali?

Vengono chiamati dalle graduatorie delle scuole con sezioni musicali e hanno il diploma di Conservatorio.

In cosa consiste la prova di ammissione per le sezioni musicali?

Consiste in una prova orientativo-attitudinale che intende rilevare elementi quali: intonazione, senso del ritmo, orecchio; la prova quindi non prevede una pregressa preparazione musicale.

Mia/o figlia/o sa già suonare uno strumento: è possibile dare prova di questa capacità in occasione della prova attitudinale?

È possibile dare prova di questa pregressa preparazione, che non fornisce però nessun punteggio aggiuntivo al momento di stilare la graduatoria.

È possibile scegliere lo strumento che si vuole studiare nella sezione musicale?

L'assegnazione dello strumento musicale avviene successivamente allo svolgimento della prova attitudinale sulla base della posizione in graduatoria e dell’ordine di preferenza segnato nel modulo di iscrizione.

Quali sono gli strumenti previsti per le sezioni musicali?

Le sezioni musicali sono la G e la L nella sede di via Col di lana e la B e D nella sede di via Mordini. Gli strumenti sono:
sezione B (sede MordinI) pianoforte, chitarra, violino, flauto traverso;
sezione D (sede Mordini) percussioni, clarinetto, violoncello, tromba;
sezione G (sede Col di Lana) percussioni, clarinetto, violoncello, tromba;
sezione L (sede Col di Lana) pianoforte, chitarra, violino, flauto traverso

Come è organizzato l'insegnamento dello strumento?

L'insegnamento di strumento prevede 2 lezioni settimanali; una lezione collettiva per classe di strumento di lettura e teoria in coda alle ore della mattina della durata di 50’ e una individuale di strumento della durata di 45’ con orario da concordato e definito all’inizio dell’anno scolastico con l'insegnante.

È possibile scegliere la sezione musicale con seconda lingua comunitaria spagnolo?

Le sezioni sperimentali musicali (D - G) prevedono come seconda lingua lo spagnolo; i costi delle lezioni di strumento sono sostenuti dalle famiglie mentre la Scuola interviene per le attività di musica d’insieme.

Le sezioni musicali hanno la mensa?

Gli alunni delle sezioni musicali il cui orario si prolunga oltre le 14.10 possono accedere al servizio mensa (primo, secondo, contorno e frutta € 5.00) con il turno delle 14.10 nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì ovviamente se non impegnati nelle lezioni. Per i rimanenti giorni (martedì e venerdì) il servizio potrà essere organizzato purché si raggiunga il numero di almeno 7 alunni per sede; il pasto andrà prenotato entro le ore 9.30 del giorno di fruizione consegnando il ticket (il blocchetto va preventivamente acquistato in Segreteria) con scritto il cognome dello studente e la classe di appartenenza. In alternativa possono fruire a costi contenuti di quanto presente nei distributori automatici dell’Istituto (tramezzini, snack salati e non, frutta, yogurt…) che prevedono prodotti consigliati per sostenere una sana alimentazione nonché prodotti per celiaci.

La prova attitudinale deve essere svolta anche dagli alunni che chiedono l’iscrizione alle sezioni sperimentali (D e G)?

Sì, è condizione inderogabile come per gli alunni delle sezioni tradizionali.


Servizio mensa

Gli alunni che frequentano le attività pomeridiane possono fruire del servizio mensa?

Gli alunni che frequentano attività pomeridiane quali strumento, corsi per le certificazioni linguistiche, tutoraggio DSA, corso di teatro, attività sportive ecc. potranno fruire di pasti caldi accedendo al servizio mensa (primo, secondo, contorno e frutta € 5.00) con il turno delle 14.10 nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì. Per i rimanenti giorni (martedì e venerdì) il servizio potrà essere organizzato purché si raggiunga il numero di almeno 7 alunni per sede; il pasto andrà prenotato entro le ore 9.30 del giorno di fruizione consegnando il ticket (il blocchetto va preventivamente acquistato in Segreteria) con scritto il cognome dello studente e la classe di appartenenza.

Gli alunni delle sezioni musicali possono fruire del pasto caldo?

Sì, gli alunni delle sezioni musicali possono fruire del pasto caldo purché l’orario del loro impegno (lezione individuale di strumento, lezione di Teoria e lettura, prove Coro) non combaci con quello della mensa 14.10 – 14.40 che ha luogo nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì. Per i rimanenti giorni (martedì e venerdì) il servizio potrà essere organizzato purché si raggiunga il numero di almeno 7 alunni per sede; il pasto andrà prenotato entro le ore 9.30 del giorno di fruizione consegnando il ticket (il blocchetto va preventivamente acquistato in Segreteria) con scritto il cognome dello studente e la classe di appartenenza.
In ogni caso gli alunni delle sezioni musicali il cui orario si prolunga oltre le 14.10 possono fruire a costi contenuti di quanto presente nei distributori automatici dell’Istituto (tramezzini, snack salati, ecc.).

Cosa devo fare affinché mio figlio possa fruire del servizio mensa anche se non frequenta le sezioni di tempo potenziato?

Per segnalare l’interesse al servizio è opportuno barrare sul modulo di iscrizione la casella predisposta in modo da fornire alla Scuola i dati rispetto ai quali attivare la proposta. La conferma della richiesta avverrà all’inizio dell’anno scolastico sulla base della Comunicazione pubblicata sul sito nonché attraverso il registro di classe.

Mio figlio è allergico ad alcune sostanze preseti negli alimenti, può frequentare ugualmente il tempo potenziato e fruire della mensa?

Sì, dovrà presentare direttamente al Municipio I la certificazione medica in modo di avere il pasto differenziato e personalizzato


Servizio scuolabus

È vero che esiste un servizio scuolabus?

È presente un servizio di trasporto scolastico affidato alla ditta TODDE che, attualmente, collega l'Istituto con le zone Flaminio, Aurelio, Belsito-Balduina. Tale servizio è garantito purché si raggiunga un numero di richieste che ne consenta l'attivazione ed è suscettibile di ampliamento.

Il servizio scuolabus può coprire altre aree oltre quelle indicate nel depliant?

Il servizio è organizzato ogni anno sulla scorta delle richieste pervenute e può quindi essere attivato anche un servizio in un'area attualmente non servita purché ci sia un congruo numero di richieste.

Come si accede al servizio scuolabus?

Coloro che sono interessati al servizio devono barrare la relativa casella sul modulo di iscrizione. Successivamente saranno contattati per una riunione organizzativa propedeutica alla definizione dei percorsi delle linee attivate e/o da attivare. In quella occasione saranno fornite tutte le informazioni specifiche (costi, orari, …).

Barrare in fase di iscrizione la casella del servizio scuolabus comporta già un impegno?

Barrare la casella non comporta nessun impegno; serve, però, per preparare gli elenchi con i nominativi di coloro che sono interessati al servizio e che saranno invitati alla riunione organizzativa.