La Mecca: CittÓ Santa dell'Islammecca.jpg (95156 byte)

 

La Mecca (Arabo, Makkah; giÓ Macoraba), cittÓ dell'Arabia Saudita occidentale, capoluogo della provincia omonima, nella regione dell'Higiaz. CittÓ natale del profeta Maometto, fondatore dell'Islam, e cittÓ sacra per eccellenza del mondo musulmano, viene visitata ogni anno da un grande numero di pellegrini, che in base alle prescrizioni del Corano sono tenuti a compiere il pellegrinaggio a La Mecca almeno una volta nella vita. La sua posizione di crocevia tra varie strade battute dalle carovane dei mercanti le ha permesso di svilupparsi come luogo di mercato sin dall'antichitÓ.

La Mecca era un centro religioso giÓ prima della nascita di Maometto e all'interno del perimetro della grande moschea, detta al-Haram, si trovano importanti luoghi di culto dell'epoca preislamica. La tradizione vuole che la Kaaba, un edificio di forma cubica senza finestre situato nel cortile della moschea al-Haram, sia stata costruita dal patriarca ebreo Abramo; nell'angolo sud orientale della Kaaba viene custodita la Pietra nera, oggetto di culto di tutto il mondo islamico. Sempre all'interno del perimetro della moschea si trova il pozzo sacro, che si dice venisse utilizzato da Agar, schiava di Abramo.

La cittÓ fu citata per la prima volta dall'astronomo e geografo Tolomeo, vissuto nel II secolo d.C., con il nome di Makoraba. A partire dall'epoca di Maometto, La Mecca subý numerosi assedi: fu dapprima conquistata dagli egiziani nel XIII secolo; in seguito pass˛ sotto il controllo dei turchi. Dal 1517 i califfi (discendenti di Maometto attraverso Hasan, figlio di Ali, genero del profeta) governarono la cittÓ per conto dell'impero ottomano. La Mecca si sottrasse al controllo della Turchia solo nel 1916, quando il Gran califfo Husein ibn Ali si proclam˛ sovrano di Higiaz. Nel 1924 la cittÓ fu occupata da Ibn SÓud, successivamente sultano di Najd, che ne fece la capitale religiosa dell'Arabia Saudita. Abitanti: 689.000