Un'altra origine

La mitologia dei popoli latini in origine conosceva divinitÓ che si identificavano con le forze della natura e con oggetti materiali. Quando la cultura greca penetr˛ a Roma si vollero trovare somiglianze e identificazioni tra i due popoli, perci˛ molte divinitÓ furono modellate sulla base di quelle greche e le stesse origini della grande cittÓ si vollero riallacciare alla Grecia.wpeF.jpg (7598 byte)

Augusto volle, attraverso l'opera letteraria di Virgilio, autore dell'Eneide, addirittura legare le sue origini alla cultura greca; secondo la narrazione di Virgilio, infatti, Roma discende dal grande eroe troiano Enea, figlio di Afrodite (identificata dai Romani come Venere), che scapp˛ col padre e il figlio dalla cittÓ incendiata dai Greci e che, dopo varie peripezie, arriv˛ a Roma e fond˛ una nuova cittÓ. Secondo questa versione il popolo romano discende addirittura da una dea e quindi ha il diritto di superioritÓ sulle altre popolazioni.

L'influenza della cultura greca, per˛, non agý soltanto sui Romani, ma proseguý nel tempo, arrivando addirittura al '400, quando diversi artisti, pittori, scultori, poeti, rimasero affascinati da quelle meravigliose narrazioni.