LA VALIGIA VUOTA DELL'EMIGRANTE bagagli41.wmf (12136 byte)

Il fenomeno sociale dell'emigrazione, nel secolo XIX, port dagli anni '80 in poi fuori dall'Italia pi di 100.000 persone l'anno, che si moltiplicheranno per cinque alla fine del secolo. Alla vigilia della prima guerra mondiale saranno sedici milioni ad aver lasciato l'Italia. Vi presentiamo a questo proposito la testimonianza di Vincenzo Ronda, un contadino che, una volta raggiunta la frontiera americana, dovette rispondere alle domande a cui erano sottoposti tutti gli emigranti di quell' epoca.

DOMANDA: Che cosa eravate in Italia?

RISPOSTA: Un contadino.

D: Quanto guadagnavate al giorno?

R: Dieci soldi pi il nutrimento.

D: Il nutrimento bastava per voi e per la vostra famiglia?

R: Il nutrimento era solo per me. La mia famiglia si doveva arrangiare con dieci soldi

D: Avevate alloggio gratis?

R: No, io dovevo alloggiarmi a mie spese.

D: Quando siete sbarcato, avevate denaro?

R: Nemmeno un soldo.

D: Possedevate qualche oggetto di valore?

R: Non possedevo nulla...

Le uniche cose che l'emigrante aveva con s erano una valigia di cartone e qualche indumento, ed il biglietto di sola andata acquistato con debiti o vendendo tutto ci che aveva.

Pensate che si possa fare un confronto tra le condizioni di vita degli emigranti di ieri e di oggi?

A voi la risposta!

bagagli41.wmf (12136 byte)     bagagli41.wmf (12136 byte)    bagagli41.wmf (12136 byte)    bagagli41.wmf (12136 byte)    bagagli41.wmf (12136 byte)