Cos'è migrare??......

Nel corso della loro millenaria storia gli esseri umani si sono spostati da un continente all'altro, adattandosi ai più disparati ambienti naturali. In origine gli uomini e le donne si spostavano continuamente alla ricerca di cibo, poi divennero creature sedentarie. Anche oggi esistono forme di migrazione: ogni giorno in Italia sbarcano persone provenienti da altri paesi, oppure gli italiani si recano all'estero per trovare maggiori opportunità di lavoro. Le migrazioni, come ogni altro viaggio, portano gli esseri umani a incontrarsi: spesso il primo incontro è uno scontro in cui le differenze sembrano troppo grandi per riuscire a parlarsi. Scatta allora un meccanismo di diffidenza e di chiusura verso chi è troppo distante da noi e dal nostro abituale modo di vivere. Successivamente, dopo una più o meno lunga fase di conoscenza, gli stranieri appaiono meno "diversi" e noi abbiamo meno paura: prevalgono allora la curiosità e la voglia di conoscersi meglio. Il confronto e lo scambio arricchiscono gli uni e gli altri. Lo spostamento di popolazioni, di piccoli gruppi o di individui è sempre stato un modo per approfondire la conoscenza del mondo, degli altri uomini e di se stessi.