Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Gioachino Belli

Roma 00195

Sede via A. Mordini, 19 • tel. 06 37500227-37526543, fax 06 37517481
Sede via Col di Lana, 5 • tel./fax 06 37515410rmic8gx001@istruzione.it

Menu di navigazione - Uscite didattiche -


[ torna all'inizio della pagina ]


Uscite didattiche

San Gioacchino in Prati

maggio 2011

San Gioacchino in Prati Il progetto Prati di memoria, proseguito anche quest'anno, ha vissuto il suo momento forse più significativo in occasione della visita, da parte di una gruppo della III L, alla chiesa di Gioacchino in Prati. Proprio "dietro l'angolo" del Belli è conservata infatti, in modo discreto e riservato, la memoria di una bella ed importante pagina di solidarietà e attivo aiuto svolto, nel corso dell'occupazione tedesca dal parroco di San Gioacchino, padre Antonio Dressino, dall'ingegner Pietro Lestini, vice presidente dell'Azione Cattolica, dalla sua figlia Giuliana, all'epoca giovane studentessa, e da suor Margherita Bernès, del vicino convento delle Figlie della Carità.

Grazie alla loro opera trovarono infatti rifugio, nella chiesa di San Gioacchino, ricercati politici, militari ed ebrei, nascosti prima nell'annesso teatrino parrocchiale poi, a partire dal 3 novembre '43 tra la volta a botte il tetto della navata centrale, in uno spazio che, per sfuggire ad eventuali perquisizioni, venne murato da quel giorno fino alla Liberazione di Roma (4 giugno 1944). In quell'unico ambiente sono vissute dalle dieci alle quindici persone che hanno potuto contare, come unico mezzo di contatto con l'esterno, su una finestra del timpano, apribile per evidenti motivi di sicurezza, solo di notte. Da quella finestra sono così passati uomini e cose: in primo luogo il cibo, preparato dalla mensa curata dalla Figlie della carità, ma anche lettere, giornali, notizie, vestiti.

I ragazzi della III L, guidati da padre Ezio Marcelli, vero custode di questa importante memoria che meriterebbe di essere ancora più nota e diffusa, hanno visitato il sottotetto della "salvezza", ed hanno potuto rendersi conto dei disagi e delle privazioni vissute dai "reclusi", ma hanno anche sentito più vicino e intenso, grazie alle numerose informazioni via via fornite da padre Marcelli, lo spirito di fraterna solidarietà e di intenso rigore morale che hanno spinto, religiosi e laici, ad agire nella giusta direzione in quei momenti così bui.

Diploma di Giusto tra le Nazioni Un ulteriore segno della giusta direzione è rappresentato dal diploma di "Giusto tra le Nazioni" rilasciato dallo Yad Vashem in memoria di padre Dressino; un titolo che lo accomuna a Pietro e Giuliana Lestini e a suor Margherita, anche loro insigniti da tale onorificenza, e che è ora conservato nella parrocchia di San Gioacchino.




Per saperne di più:
Giuliana Lestini, S.A.S.G. Sezione Aerea San Gioacchino, casa ed. Il Ventaglio, Roma 1993; p. Ezio Marcelli, San Gioacchino in Prati, casa editrice Velar, Gorle (Bg) 2010, pp. 53-54; www.sangioacchino.org

I ragazzi della 3L


[ torna all'inizio della pagina ]


rmic8gx001@istruzione.it • codice fiscale 97713920581 • codice meccanografico RMIC8GX001

[ torna all'inizio della pagina ]