Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Gioachino Belli

Roma 00195

Sede via A. Mordini, 19 • tel. 06 37500227-37526543, fax 06 37517481
Sede via Col di Lana, 5 • tel./fax 06 37515410rmic8gx001@istruzione.it

Menu di navigazione - Viaggio ad Amsterdam - Meetings e mobilità Comenius


[ torna all'inizio della pagina ]


Viaggio ad Amsterdam 15-18 ottobre 2012

Progetto Comenius T.I.M.E. 2011-2013

Time Investigation & Measurements in Europe

logo comenius T.I.M.E.

Nell'ambito del progetto, in partenariato con le scuole europee:

  • King Edward VI High School For Girls
    Birmingham, Gran Bretagna
  • Open Schoolgemeenschap Bijlmer
    Amsterdam, Olanda

Dieci alunni/e della 2H, 2 della 3H e 2 della 3I accompagnati dalle prof.sse L. Fucili e S. Di Cave hanno partecipato a un viaggio ad Amsterdam dal 15 al 18 ottobre 2012.
In quei giorni, nella scuola ospitante sono avvenuti workshop, laboratori, spettacoli e momenti conviviali per gli studenti e i docenti delle tre scuole europee, partner nel Progetto.
I partecipanti sono stati guidati nella visita di luoghi e monumenti di Amsterdam, con un interesse rivolto agli aspetti storici, scientifici e astronomici della città e del paese ospitante.
Per tutta la durata del soggiorno gli studenti sono stati ospitati presso le famiglie dei partner olandesi.

Programma del Meeting
I commenti degli studenti

galleria fotografica

Al ritorno da Amsterdam

Il nostro viaggio sta finendo, torno a casa pensando che:


Il viaggio lo potrei rifare mille volte è stata un'esperienza entusiasmante, mi è piaciuta molto l'ospitalità di Naomi e della sua famiglia.
La sua scuola è molto bella, mi ha colpito il fatto che si mettono in cerchio prima di iniziare le lezioni. I ragazzi olandesi della scuola, fanno anche teatro, è molto bello e divertente.
Amsterdam è una città particolare, ad esempio ha una forma a cuore, è piena di canali e ha delle case bellissime e molto diverse dalle nostre.
Questo viaggio è stato un'occasione per crescere e per capire come ragazzi della nostra età possano essere così diversi da noi nei modi di fare e di comportarsi: dovremo imparare da loro molte cose!
Michela

Io penso che questi viaggi si dovrebbero fare di continuo perché si imparano tantissime cose e soprattutto per noi studenti è un modo di apprendimento più divertente: apprendere per poi mettere in pratica.
Viaggiando puoi conoscere in modo diretto gli usi, la cultura , le tradizioni e la storia degli abitanti di quel paese.
In questa esperienza oltre all'apprendimento culturale ho avuto la possibilità di conoscere nuove persone con le quali ho stretto amicizia.
In conclusione posso dire che questo viaggio mi ha dato tanto e sono felice di esserci andato.
Nicolas

Ho appena partecipato ad un evento di straordinaria bellezza e di assoluta unicità.
È stato un viaggio tra culture e concetti in un luogo dove è facile far volare la mente…
Mi sono fatto una idea del pensiero comune che ci ha unito nella nostra avventura; sono diventato più socievole e cooperativo imparando a convivere con compagni di tre diversi paesi e con l'organizzazione della scuola OSB di Amsterdam, che era ordinata e ben tenuta.
Grazie alla forte amicizia con i nostri partner abbiamo potuto vedere il mondo che si restringeva e che ci teneva sempre più vicini.
Lavorando nei grandi laboratori abbiamo scoperto il segreto di collegare, tramite lo straordinario filo conduttore della scienza, i concetti chiave di varie discipline e i diversi approcci metodologici di ogni paese.
Insomma, a me è piaciuto molto stare ad Amsterdam, dove ho visitato tanti musei che mi hanno incuriosito e affascinato. Se ne avessi l'occasione, non esiterei a tornare.
In conclusione, abbiamo vissuto una bellissima esperienza, di totale singolarità.
Emanuele

Questo viaggio è stata un esperienza bellissima perché è stata la prima volta che sono andato all'estero da solo.
In questo viaggio ho provato varie emozioni. All'inizio ho provato un po' di timore nell'andare a vivere 3 giorni in casa di persone che non conoscevo, ma col passare del tempo mi sono tranquillizzato sempre di più grazie all'ospitalità del mio partner.
Ho provato anche: felicità perché sono andato in una città dove non ero mai stato, stupore perché abbiamo visto delle cose bellissime e interessanti e poi anche le abitudini degli olandesi e i loro modi di vivere.
Ad esempio ovunque in città ci sono piste ciclabili e moltissime persone si muovono in città usando la bicicletta (anche io sono andato a scuola in bicicletta).
Ogni tanto ho provato anche un po' di malinconia perché mi mancavano la mia famiglia e i miei amici.
Filippo

Ad Amsterdam mi sono divertito tantissimo, anche perché per me era un posto nuovo. Prima di partire ero felice e anche stanco perché per arrivare prima mi sono svegliato molto presto.
È stata una bellissima esperienza. Ora mi sento molto più autonomo. Il mio partner era fantastico, la città e la scuola erano bellissime.
Mi manca Amsterdam e vorrei esserci rimasto più tempo. Sono molto felice di aver avuto l'opportunità di fare questa esperienza.
Ludovico

Torno a casa un po' dispiaciuto, perché sto lasciando Amsterdam. Io e la famiglia del mio partner abbiamo fatto molta amicizia. I genitori mi hanno trattato come se fossi il loro figlio, Joshua (Partner) e il fratello mi hanno trattato come se fossi il loro fratello. Joshua è stato un bravo partner che non scorderò mai. Mi è stato piaciuto tantissimo la sua scuola e come facevano lezione. La lezione la facevano così:
- gli alunni prendevano le sedie in silenzio e si mettevano in cerchio ad ascoltare la lezione il professore o la professoressa alla lavagna.
Ho conosciuto alcuni amici di Joshua: Jimmie Molevelt, Damon Petronilia e altri di cui mi sono scordato i nomi.
Hanno una bellissima scuola modernissima e grandissima (come un Centro Commerciale) di cui mi è piaciuto anche come facevano la ricreazione. La ricreazione lo facevano così: i ragazzi uscendo dalle loro aule andavano soli dove volevano, ma al suono della campanella ritornavano tranquilli alle loro lezioni.
Ho passato questi meravigliosi 4 giorni da favola, con una famiglia simpaticissima e con una gatta dormigliona di nome Gloria che pur avendo 14 anni è ancora molto scattante. Ho mangiato cose buonissime tipiche olandesi e americane.
Joshua è mezzo olandese e mezzo americano, padre olandese e madre americana. La famiglia questi 4 giorni è stata davvero fantastica e gentilissima. Io, i miei compagni di scuola partiti insieme a me e le 2 professoresse bravissime per come ci hanno tenuto (Prof. Leonarda Fucili e Prof. Simonetta Di Cave) abbiamo fatto molte visite per la città di Amsterdam: stancanti, ma imparando moltissime cose.
In questi giorni ho compreso di più l'inglese e spero di parlare con la pronuncia più corretta. Ho passato questi 4 giorni veramente meravigliosi.
THANK'S ASTERDAM FOR YOUR HOSPITALITY!!! :)
THANKS KOORN FAMILY FOR THE GENEROSITY!!! :)
VISIT ME IN ROME...SEE YOU SOON!!! :)
YVES Angelo

La scuola era fantastica molto moderna e sono contento di averla visitata e di aver visto i metodi di studio di un'altro paese europeo. La città era molto particolare e allo stesso tempo misteriosa.
La gente era molto disponibile e gentile come il mio partner e i suoi genitori che erano sempre a chiedere come stavamo o che cosa volevamo.
Anche se qualche volta ho avuto dei piccoli malesseri (come il mal di orecchie sul volo di ritorno) mi sono divertito e ho imparato cose che non sapevo neanche che esistessero.
Perciò ringrazio di aver potuto partecipare a questo bellissimo progetto.
Giovanni

Il nostro viaggio Comenius sta finendo, torno a casa pensando che rivedrò la mia famiglia, avrò qualcosa da raccontare, mi sento più grande, ho fatto una bella esperienza, le cose che ho fatto le ho fatte bene e mi sono divertito.
La cosa che mi è piaciuta di più è stato il museo navale Olandese che spiega dettagliatamente la storia delle vicende marinaresche dell'Olanda. L'edificio che ospita il museo è imponente e apre sul canale, esattamente come me lo immaginavo; il museo ospita: antiche carte navali, mappamondi, modellini delle navi e sopratutto un modello dell'antico galeone che si chiamava "Amsterdam" che si trova sul molo davanti al museo. La visita dell'antico galeone è stata una delle cose che mi è piaciuta di più del museo.
Un'altra cosa che mi è piaciuta molto è stato il viaggio virtuale che faceva vedere la storia della navigazione olandese, dalla compagnia delle indie alle campionesse di vela.
Emilio

Ormai la nostra esperienza in Olanda è finita, ci stiamo per imbarcare sull'aereo, ma ora non sono più emozionato come nel volo di andata, anzi, sono dispiaciuto. Dispiaciuto di dover finire questa bellissima esperienza, dispiaciuto di dover tornare a Roma e di lasciare questa bellissima città, Amsterdam.
Lì sono stato molto bene. Il mio partner, Max, era molto simpatico e spiritoso, ci siamo scambiati i regali e ci siamo divertiti tantissimo nelle attività scolastiche, nelle visite e nel tempo libero trascorso insieme.
Alla fine del viaggio mi sento stanco, ma anche molto contento di tutta l'esperienza. In questi quattro giorni ho appreso tante cose che terrò da conto e di cui farò tesoro.
Tommaso

Meetings
e mobilità
Comenius

  • Amsterdam

[ torna all'inizio della pagina ]


rmic8gx001@istruzione.it • codice fiscale 97713920581 • codice meccanografico RMIC8GX001

[ torna all'inizio della pagina ]