Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Gioachino Belli

Roma 00195

Sede via A. Mordini, 19 • tel. 06 37500227-37526543, fax 06 37517481
Sede via Col di Lana, 5 • tel./fax 06 37515410rmic8gx001@istruzione.it

Menu di navigazione - Breve riflessione -


[ torna all'inizio della pagina ]


Breve riflessione

Roma, 7 giugno 2011

È arrivato finalmente il giorno della partenza per il Brasile!

Anche quest'anno dedicherò tutta l'estate ad una micro missione in questo Paese così bello e inquietante per le molteplici "contraddizioni" che vive.
Attraverso questo sito scolastico desidero ancora ringraziare tutti: Dirigente scolastico, colleghi, personale ata, genitori e alunni per la squisita sensibilità e generosità nell'assumere iniziative a favore di quanti sono in perenne difficoltà economiche e non solo…
Come tutti sappiamo la povertà di case, di mezzi primari sono un vero "flagello" che coinvolge circa un milione e mezzo di persone… Che fare? Si può poco ma se anche questo "poco" venisse a mancare sarebbe altrettanto grave!
Grazie per ogni sorsata "d'acqua" donata gratuitamente: per la possibilità di costruire la casa di Flavio, per i vestiti regalati da portare, le caramelle per fare festa e per altre iniziative!

Sempre Criança

Menino, vem, vou te levar pra ver
paisagens pra brincar,
não vais querer crescer:
Veja quem vai nos levar
por esse pedaço de céu.
É o meu cavalo Carrossel…
Com o teu jeito de criança,
vais teimar com o vento,
e rir das marcas dos teus pés pelos caminhos.
E um dia já distante,
em uma janela da cidade,
lembrarás desses campos,
com saudades…


bambini in brasileIl Brasile è un paese giovane, giovanissimo. I bambini sono tantissimi, ma così tanti, che sembra quasi incredibile. Ne vedi ovunque. Vedere persone anziane è veramente difficile.

In Brasile, secondo l'UNICEF, 14 milioni di bambini sono esclusi dalla scuola: per ogni 100 che iniziano le elementari, solo 47 arrivano alla quarta classe e appena 20 concludono il corso.
Dei 24 milioni di brasiliani che si dichiarano analfabeti, nel 1990, 18 milioni erano adolescenti, cioè il 18,3% della popolazione, mentre in età compresa tra i 10 e 14 anni tale indice corrispondeva al 14%.

Solo in Brasile, secondo l'IBGE (Istituto brasiliano di geografia e di statistica), nel 1990, 7,5 milioni di bambini e adolescenti di età compresa tra i 10 e 17 anni lavoravano e questo rappresentava il 12% circa della popolazione. La Costituzione federale del 1988 non permette il lavoro prima dei 14 anni di età. La maggior parte dei bambini e adolescenti che lavorano è utilizzata in un mercato illegale e in età sempre più precoce.




[ torna all'inizio della pagina ]


rmic8gx001@istruzione.it • codice fiscale 97713920581 • codice meccanografico RMIC8GX001

[ torna all'inizio della pagina ]