Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Gioachino Belli

Roma 00195

Sede via A. Mordini, 19 • tel. 06 37500227-37526543, fax 06 37517481
Sede via Col di Lana, 5 • tel./fax 06 37515410rmic8gx001@istruzione.it

Menu di navigazione - Adozione a distanza -


[ torna all'inizio della pagina ]


Adozione a distanza

Flavio Prosegue la nostra conoscenza di alcune realtà che come scuola abbiamo preso a cuore; iniziative che dimostrano sensibilità e generosità nei confronti di chi vive in continue situazioni di disagio. Non abbiamo grosse pretese se non quello di contribuire attraverso piccoli gesti a rendere il mondo migliore e ciascuno fa la sua parte…
Con la professoressa Elisabetta Torcè sono ormai anni che collaboriamo in un progetto di Adozione a distanza. Con le classi 2H e 2I si lavora per sostenere due bambini; uno in India e l'altro in Brasile. Puntualmente gli alunni raccolgono la cifra che serve per offrire da mangiare, per lo studio e anche per la famiglia che moltissime volte sopravvive appena.

La 2I ha voluto riflettere sul significato e l'importanza di un'adozione a distanza…
provo a trascrivere qualche espressione di un compito affidato dalla loro insegnante.


All'inizio dello scorso anno la classe si è messa d'accordo per adottare un bambino brasiliano di nome Flavio. Ero felice di adottarlo perché mi è piaciuto aiutare qualcuno anche se sconosciuto…

Questa iniziativa mi fa pensare a quanti bambini sfortunati come Flavio sono costretti a vivere in condizioni molto difficili, mentre noi ragazzi invece spesso non ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati e delle cose stupide per cui ci lamentiamo…

Flavio è un bambino piccolo, spero che il nostro aiuto contribuisca a costruire per lui un futuro migliore…

La professoressa Castracane ci ha raccontato che in 5 dormono su un unico materasso e la casa crolla a pezzi…

Il papà di Flavio lavora ogni tanto e la mamma deve badare anche ad altri due fratellini, la nostra insegnante ci ha detto che la mamma è stata molto felice per quello che gli abbiamo mandato…

Spero che l'idea di adottare un bambino a distanza non sia solo di questa scuola ma anche di altre perché nel mondo ci sono migliaia di vite umane che muoiono a causa della grande povertà…

Ho deciso di partecipare all'adozione perché penso sia uno dei gesti più belli che una persona possa fare. Ho dato ad una bambina brasiliana il mio vestito della prima comunione, sono felice… Queste cose mi emozionano.

Ho adottato Flavio perché penso contribuire a migliorare la vita a chi vuole realizzare dei sogni come me…


I bimbi che crescono soli in Brasile

Carta geografica del Brasile L'adozione a distanza in Brasile permette di arginare il gravissimo disagio di bimbi che crescono soli nelle strade e che quindi non vanno a scuola e non hanno accesso alle cure mediche e sanitarie di cui avrebbero bisogno. Nel paese, nonostante la ripresa economica degli anni 90, buona parte della popolazione vive in uno stato di costante povertà, per questo motivo ancora troppo spesso i bambini in Brasile sono abbandonati dai genitori per problemi economici oppure si allontanano volontariamente dalla famiglia a causa dei violenze o di situazioni di disgregazione familiare. I bambini che vivono nelle strade sono totalmente lasciati a sé stessi, privi di qualsiasi genere di affetto o supporto psicologico da parte di un adulto ed esposti a situazioni pericolose come l'uso di droghe, alcol ecc.



[ torna all'inizio della pagina ]


rmic8gx001@istruzione.it • codice fiscale 97713920581 • codice meccanografico RMIC8GX001

[ torna all'inizio della pagina ]